Browsing Category Ginecologia-ostetricia

Il medico deve informare il paziente della possibilità di rivolgersi ad una struttura meglio organizzata

Il sanitario che formuli una diagnosi sulla base di esami strumentali che non hanno consentito, senza sua colpa, la visualizzazione dell’oggetto dell’esame nella sua interezza, ha l’obbligo d’informare il paziente della possibilità di ricorrere ad…

Read More

Risponde penalmente il medico che omette di prescrivere i test pre-concezionali ad una paziente che desidera avere un bimbo

Costituisce negligenza grave, anzi inescusabile, la condotta del medico che, a fronte della volontà della paziente di procreare, omette di prescriverle un’indagine diagnostica del tutto ordinaria quale il test per verificare l’immunità dalla rosolia, che…

Read More

Infezione da epatite C derivata da emotrasfusione e morte del paziente: non risponde il chirurgo, solo l’ematologo

In una struttura sanitaria organizzata, ove esista un reparto di ematologia con servizio trasfusionale ed un relativo responsabile, non spetta al primario di chirurgia, né al chirurgo operatore effettuare direttamente il controllo delle sacche di…

Read More

Il direttore sanitario di struttura privata: compiti e responsabilità

Al direttore sanitario vanno riconosciute plurime attribuzioni, incluse quelle di carattere manageriale e medico-legale, in quanto egli verifica l’appropriatezza delle prestazioni medico-chirurgiche erogate, la corretta conservazione dei farmaci, organizza la logistica dei pazienti e, soprattutto, governa…

Read More

Atti invasivi della libertà sessuale del paziente e confini della responsabilità medica

Nell’esercizio di attività diagnostica o terapeutica, il medico può lecitamente compiere atti che incidono sulla libertà sessuale di un paziente solo se abbia acquisito un preventivo consenso esplicito ed informato dallo stesso, o se sussistano…

Read More

Consenso informato: l’informativa è dovuta anche se il paziente è un professionista sanitario?

Il medico non può astenersi dall’informare il paziente, quand’anche quest’ultimo sia a sua volta un medico o comunque una persona esperta di medicina. La domanda risarcitoria andrà in ogni caso rigettata qualora, sulla base dell’istruttoria,…

Read More

La reticenza del paziente in sede anamnestica costituisce un limite al dovere del sanitario di accertare le sue condizioni psico-fisiche?

Una volta iniziato il rapporto curativo, la ricerca della situazione effettivamente esistente in capo al paziente – per quanto concerne alle evidenze del suo stato psico-fisico – è interamente affidata al sanitario, che deve condurla…

Read More

Il paziente ha diritto di conoscere con ragionevole precisione i rischi reali dell’intervento

Il paziente ha diritto ad essere informato dei rischi reali dell’intervento chirurgico, e non di rischi vaghi e generici, stampati su un modulo.   Torniamo sul tema del consenso informato con una recente ordinanza della Cassazione Civile che…

Read More