Browsing Category Responsabilità medica

Valutare l’inadempimento medico: irrilevanti le aspettative del paziente

L’inadempimento medico va parametrato in base ai doveri del professionista sanitario inerenti al caso concreto, non in relazione agli interessi ed alle aspettative che il paziente può riporre nel suo intervento   Questa settimana vi…

Read More

Danni cagionati dai vaccini: esclusa la responsabilità medica in assenza di controindicazioni evidenti

Il medico che ha somministrato la vaccinazione obbligatoria non è responsabile dei danni permanenti causati dalla stessa al paziente, se non sussistevano controindicazioni generali o specifiche del caso concreto alla somministrazione.   Dopo il post…

Read More

E’ sufficiente disegnare con un pennarello il taglio dell’intervento per adempiere al dovere informativo nei confronti del paziente?

Va rivista la sentenza che ha omesso di valutare che il chirurgo aveva specificamente informato il paziente dei possibili esiti cicatriziali della rimozione chirurgica del tatuaggio, dando indicazioni del prevedibile taglio anche attraverso un disegno…

Read More

Su chi grava l’obbligo di conservazione della cartella clinica?

Il medico è responsabile della compilazione e della conservazione della cartella clinica per tutta la durata del ricovero del paziente. Tale obbligo si esaurisce nel momento in cui il medico consegna la cartella all’archivio centrale,…

Read More

La collaborazione del paziente all’esecuzione di un esame diagnostico non equivale al suo consenso informato

La descrizione dell’esame diagnostico al paziente in occasione della sua esecuzione e la collaborazione del paziente stesso all’esame non equivale ad acquisirne il consenso informato Ci ricolleghiamo ai precedenti post in materia di consenso informato…

Read More

La mancanza di organizzazione non costituisce causa di non imputabilità

La negligente conservazione della documentazione clinica da parte del medico e della struttura – anche se dovuta a smarrimento solo temporaneo – non giustifica e non scusa la sua mancata tempestiva produzione in giudizio  …

Read More

Quando la complicanza esclude la responsabilità medica

Il concetto medico-clinico e medico-legale di “complicanza” è irrilevante e comunque inutile per il diritto. Per avere rilievo in sede giuridica, l’evento dannoso insorto nel corso dell’iter terapeutico deve essere imprevedibile ovvero inevitabile nel caso…

Read More

La preesistente complicata condizione fisica del paziente rende la prestazione medica di speciale difficoltà

La preesistente, complicata condizione fisica del paziente rende la prestazione medica di speciale difficoltà. Risulta pertanto applicabile l’art. 2236 c.c. secondo il quale, se la prestazione implica la soluzione di problemi tecnici di speciale difficoltà,…

Read More

Consenso informato (parte quarta): le conseguenze della violazione

L’acquisizione di un completo ed esauriente consenso informato del paziente costituisce prestazione altra e diversa rispetto a quella avente ad oggetto l’intervento terapeutico, dal cui inadempimento può derivare un danno costituito dalle sofferenze conseguenti alla…

Read More

Consenso informato (parte terza): veicolare correttamente l’informazione al paziente

La qualità del paziente non rileva ai fini della completezza ed effettività del consenso, bensì sulle modalità con cui è veicolata l’informazione, ossia nel suo dispiegarsi in modo adeguato al livello culturale del paziente stesso,…

Read More